Rossini, Gioacchino

Gioachino Rossini
N.
M.

Relazioni di parentela:

Ente/istituzione di appartenenza:
Qualifica: Agrimensore e perito pisano, operò per l’Ufficio dei Fossi di Pisa.

Biografia:

Produzione scientifica:
Per conto della Comunità di Rosignano Marittimo, il Rossini – coadiuvato dai periti estimatori Giovan Battista Buoncristiani e Ranieri Dini, nonché dall’ingegnere Giovanni Andreini per le stime e le misure del popolo di Castelnuovo – realizzò il nuovo estimo comunitativo che fu iniziato nel 1787 e terminato nel 1795; i lunghi tempi di attuazione si devono alla scarsa collaborazione, anzi alle numerose avversità, che gli operatori incontrarono fra i proprietari terrieri. Il 22 settembre 1796, all’indomani dell’entrata in vigore dello strumento fiscale, le numerose proteste e denunce da parte dei possessori ingiunsero il granduca a sospenderlo e solo il Plantario allegato rimase legalmente riconosciuto come strumento di riferimento negli atti di voltura dei beni. Poco tempo dopo l’estimo del Rossini fu riadattato con aggiornamenti e correzioni eseguiti dall’ingegnere Andreini.
La parte cartografica è composta da 33 mappe, ciascuna in due copie (una destinata probabilmente all’Ufficio dei Fossi di Pisa), “fatte in foglio d’Olanda”, raffiguranti le proprietà particella per particella, con indicazione dei proprietari, delle misure e delle tipologie colturali; per tale lavoro il Rossini ottenne 1650 lire (Ferri e Rossi, 1989, pp. 74-81; la documentazione relativa alle operazioni catastali è conservata in ASCRM, mentre il plantario e gli allegati sono in ASLi.
Nel 1817, in qualità di perito, Rossini eseguì il restauro della chiesa e del convento di S. Francesco a Pisa.

Produzione di cartografia manoscritta:
Plantario allegato all’Estimo del Comune di Rosignano Marittimo compilato il dì 30 maggio 1795, 1787-1795 (ASLi);
Pianta di terreni appresellati nella Comunità di Pisa, fine XVIII secolo (ASP, Piante dell'Ufficio Fiumi e Fossi, n. 128);
Pianta del Monastero di Santa Marta di Pisa eseguita insieme all'ingegnere Francesco Riccetti, 7 febbraio 1817 (ASP, Piante dell'Ufficio Fiumi e Fossi, n. 9).

Produzione di cartografia a stampa:

Fonti d’archivio:

Bibliografia:
Barsanti, 1987, pp. 70 e 110; Ferri e Rossi, 1989, passim; Melis, 1996, p. 261; ASLi; ASCRM ; ASP, Piante dell'Ufficio Fiumi e Fossi.

Rimandi ad altre schede:

Autore della scheda: Anna Guarducci