Roveda, Plinio Antonio

Plinio Antonio Roveda
N.
M.

Relazioni di parentela:

Ente/istituzione di appartenenza:
Qualifica: Disegnatore, ingegnere

Biografia:
XVIII-XIX secolo.

Produzione scientifica:
Nome rilevante della cartografia veronese d’epoca veneta e napoleonica, socio corrispondente dell’Accademia di Agricoltura Arti e Commercio di Verona, anche per la quale lavorò intensamente. Ingegnere capo della Città di Verona. Nell’ASVr sono presenti parecchie sue carte, quasi tutte datate fra il 1775 e il 1813, predisposte di norma per le istituzioni. Nell asua committenza privata si trovano Rubiani, Guastaverza, Pompei, Memo, Sparavieri, Dionisi, Monga. I suoi due disegni nella BCVr datano 1804 e 1811. Il primo delinea l’idrografia del suolo fra il Garda e l’Adriatico; il secondo riproduce la strada postale dalla chiusa d’Adige.

Produzione di cartografia manoscritta:

Produzione di cartografia a stampa:

Fonti d’archivio:

Bibliografia:
Filippi 1996-97, pp. 15-45; Mazzi 1978, sch. 22Storari 1851, pp. 357-390; Viviani 1980-81, pp. 170, 171; Viviani 1982, sch. 9, 40; Viviani 1992.

Altro:
Documenti presenti nel catalogo CIRCE n. 1; cfr http://sbd.iuav.it/

Rimandi ad altre schede:

Autore della scheda: Giuliana Baso, Francesca Rizzi e Vladimiro Valerio