Segreteria di Stato (Granducato di Toscana)

L’istituzione ha assunto nel corso del tempo le seguenti denominazioni: Segreteria di Stato (1739-1848) Ministero dell’Interno (1848-1860) Con mp del 25 aprile 1739 furono istituiti il Consiglio di Reggenza e di Stato, il Consiglio di Finanze e il Consiglio di Guerra, con le rispettive Segreterie. Continuarono a funzionare, con varie disposizioni particolari e aggiustamenti, fino […]

Approfondisci

Segreteria intima di Gabinetto (1770-1859) (Granducato di Toscana)

Sorta di segreteria personale del sovrano, la Segreteria di Gabinetto venne creata nel 1770 e vi confluivano gli affari di Stato più importanti, che Pietro Leopoldo riteneva di dover esaminare personalmente. La segreteria intima di Gabinetto continuò a funzionare fino al tramonto del Granducato, vale a dire al 1859. Il fondo attualmente in ASF conserva […]

Approfondisci

Segreteria di Finanze (Granducato di Toscana)

L’istituzione ha assunto nel corso del tempo le seguenti denominazioni: Segreteria di Finanze (1739-1848) Ministero delle Finanze, Commercio e Lavori Pubblici (1848-1860) Il Consiglio di Reggenza e di Stato, il Consiglio di Finanze e il Consiglio di Guerra, con le rispettive segreterie, furono istituiti dal governo lorenese con mp 25 aprile 1739. Al Consiglio di […]

Approfondisci

Scrittoio delle Regie Possessioni (metà XVI secolo-1808) (Granducato di Toscana)

Lo Scrittoio delle Regie Possessioni amministrava il patrimonio del sovrano, consistente in beni fondiari e in entrate di carattere fiscale. I beni medicei, inizialmente amministrati dalla famiglia, vennero successivamente passati sotto la gestione di uffici che avevano assunto una connotazione sempre più pubblica: per l’amministrazione dei beni mobili era stata istituita una Guardaroba, incaricata del […]

Approfondisci

Riformagioni (Granducato di Toscana)

L’istituzione ha assunto nel corso del tempo le seguenti denominazioni: Archivio delle Riformagioni (fine XIII secolo-1784) Avvocato Regio (1777-1860) Nell’Archivio delle Riformagioni, già detto Auditore delle Riformagioni, erano conservate, oltre alle provvisioni frutto dell’attività legislativa dei consigli repubblicani, anche le capitolazioni stipulate con le città e le terre assoggettate, i loro statuti, nonché tutti gli […]

Approfondisci

Regie Rendite (Granducato di Toscana)

L’istituzione ha assunto nel corso del tempo le seguenti denominazioni: Appalto Generale delle Finanze (1739-1768) Amministrazione delle Regie Rendite (1768-1846) Amministrazione Generale delle Regie Dogane e Aziende riunite (1846-1860) Frutto del riformismo leopoldino, l’Amministrazione generale delle Regie Rendite fu creata il 26 agosto 1768 in seguito all’abolizione dell’Appalto generale delle Finanze, istituito durante la Reggenza […]

Approfondisci

Nove Conservatori e Confini (Granducato di Toscana)

L’istituzione ha assunto nel corso del tempo le seguenti denominazioni: Nove Conservatori del Dominio e della Giurisdizione fiorentina (1560-1769) Auditore delle Riformagioni e Avvocato Regio (1782-1859) Con decreto del 26 febbraio 1560, il Magistrato dei Consiglieri della Repubblica fiorentina sopprimeva le magistrature degli Otto di Pratica e dei Cinque Conservatori del Contado e Dominio fiorentino […]

Approfondisci

Magistrato supremo (1532–1808) (Granducato di Toscana)

La Magistratura venne istituita con le “Ordinazioni” del 27 aprile 1532 insieme al Consiglio dei Duecento e al Senato dei Quarantotto, a sostituzione della Signoria e dei Consigli della Repubblica. Inizialmente detto “Magistrato dei quattro consiglieri” e presieduto dal principe, venne successivamente denominato “Magistrato del luogotenente e consiglieri” e quindi Magistrato supremo. Costituiva il tribunale […]

Approfondisci

Guardaroba mediceo e Corte lorenese (Granducato di Toscana)

L’istituzione ha assunto nel corso del tempo le seguenti denominazioni: Guardaroba mediceo (1538-1783) Corte lorenese e Guardaroba (1765-1808) Imperiale e Regia Corte (1814-1860) La Guardaroba Medicea era l’ufficio incaricato dell’amministrazione, della cura e della conservazione di tutte le suppellettili, gli oggetti, l’argenteria ecc. presenti nei palazzi, ville e gallerie di proprietà granducale, di cui doveva […]

Approfondisci

Fortificazioni e Genio Militare (Granducato di Toscana)

L’istituzione ha assunto nel corso del tempo le seguenti denominazioni: Direzione Generale delle Fortificazioni e Artiglieria (1739-1777) Genio Militare della Toscana (1753-1777) L’insieme dei palazzi, delle ville e delle fortezze granducali afferiva in un primo momento allo Scrittoio delle Fortezze e Fabbriche, poi, a partire dal 1739, allo Scrittoio delle Regie Fabbriche, che ebbe come […]

Approfondisci