Gabbi, Francesco

Francesco Gabbi
N.
M.

Relazioni di parentela:

Ente/istituzione di appartenenza:
Qualifica:

Biografia:
GABBI Francesco capostipite è fra i primi nove Numerari del collegio di Reggio e nominato per motu-proprio dal duca il 14 febbraio 1787: E’ comunque indicato come perito agrimensore dal 1763 e dal 1765 al 1770 esegue rilevamenti di numerose proprietà. Nel 1772 delinea gli stabili della “arte de’ calzolari” di Villa Sesso. Si occuperà poi insieme al perito Antonio Gardini, anch’ esso compreso fra i primi nove Numerari, di effettuare delle rilevazioni di terreni riunendo tutto il materiale in un volume intitolato “Piante e disegni con suie misure geometriche di tutti li terreni, luoghi e possessioni ragioni delle M.M.R.R. della Misericordia di Reggio. Nello stesso anno in collaborazione di Domenico Catella si occuperà della delineazione di edifici dei Bastardini immettendo tale lavoro in un unico volume intitolato “Libro della Mappe degli stabili del Pio Luogo detto dei Bastardini”. Nel 1796 fa una serie di misurazioni dei “fondi stabili di campagna” della “Fabbrica” di S. Maria, di quella della Gerolda e della Mensa canonicale. Questi dati saranno utilizzati dal figlio Luigi.

Produzione scientifica:

Produzione di cartografia manoscritta:

Produzione di cartografia a stampa:

Fonti d’archivio:

Bibliografia:
NIRONI V: Professioni, tecniche e Studi tecnici in Reggio Emilia durante il secolo XVIII, Reggio Emilia, 1970

Rimandi ad altre schede:

Autore della scheda: Maria Luisa Scarin