De La Blottiere, Francois

image_pdf

Francois de La Blottiere
N.
M. Montpellier 29 novembre 1739

Relazioni di parentela: Non si conosce nulla dell'origine e delle professioni della famiglia. Muore celibe.

Ente/istituzione di appartenenza:
Qualifica: Ingegnere militare

Biografia:
Nato verso il 1673 e morto a Montpellier il 29 novembre 1739 all'età di circa 66 anni e ancora in attività,

Produzione scientifica:
Importante la sua attività in Italia nel 1733-34, in particolare negli assedi di Pizzighettone, Novara (dove è autore del piano d'attacco vittorioso) e Tortona. è considerato un «très remarquable topographe>> (Blanchard, l98l ): capacità che mette a profitto sia nel!a cartografia sia nelle memorie e reconnaissances. ln particolare si dedica si dedica alla conoscenza delle Alpi occidentali e dei Pirenei, sui quali lascia diverse carte e corposi mémoires conservati negli archivi francesi (in particolare nella Biblioteca dell'Ispezione del Genio di Parigi, nel fondo Memories et Reconnaissances del Depot de la Guerre (SHT, Vicennes) e anche presso la Bibliothè­que De Cessole - Musee Massena di Nizza).
Nei mesi di marzo-aprile 1736, a conclusione della campagna d'Italia ispeziona e descrive le montagne appenniniche e tutte le rispettive strade da Livorno al colle di Tenda, fornendo un modello descrittivo di straordinaria precisione intitolato Description des montagnes apenines, depuis le Mont Aventin jusqu'au Col de Ten­de, comme aussi des costes de la mer depuis Livourne jusqu'à Nice e contenuto nel ms. Memorie concernat les frontieres de Piémont et de Savoye, diffuso in diverse co­pie (copia anche al Museo .Massena di Nizza, Bibliothèque de Cessole).
Altre copie sono ricordate da M. de Lavis-Trafford nei suoi lavori sulla cartografia delle Alpi.
è anche autore del Project d'un systeme general de guerre en Lombardie, al quale era allegata una grande carta di 7x4 piedi (nel memoire conervato a Nizza; in altri ms. compaiono invece 10 carte. Non vi mancano osservazioni anche sulla Liguria e la Spezia. L'itinerario da Livorno a Nizza della Description des montagnes apenines (parzialmente pubblicato in Quini 1981) è completo da Detail de toutes les villes er principaux endroits qui se trouvent situez sur les bordes de la mer depuis Livourne jusqu'à Nice comme aussi les portes, golfes et rades, alle pp. 45-62 del memoire conservato a Nizza.
In conclusione, le sue conoscenze sulla Liguria, come anche sulla montagna alpina, appenninica e anche pirenaica, sono da considerarsi veramente eccezionali anche dal punto di vista storico-geografico, come indicato da Numa Broc.

Produzione di cartografia manoscritta:

Produzione di cartografia a stampa:

Fonti d’archivio:

Bibliografia:
A. BLACHARD, Dictionnaire des Ingénieurs militaires 1691-1791, Montpellier, lmpr. Louis Jean, 1981.
N. BROC, Les montagnes au siecle des Lumieres: perception et rapresentation, Parigi, 1990.
P. PRESSENDA, Carte topografiche e memorie cartografiche. Un contributo alla storia della cartografia alpina, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2002.
M. QUAINI, La conoscenza del territorio ligure fra medio evo ed età moderna, Genova, Sagep, 1981.

Altro:

Rimandi ad altre schede: Donnadieu

Autore della scheda: Massimo Quaini



image_pdf